05 Agosto 2021
News&Eventi

Ricordo di una persona cara

01-07-2021 10:43 - Le nostre news
Caro Fulvio, sono passati appena due mesi dall'ultima volta che sei stato in Comune, lì dove trascorrevi gran parte delle tue giornate. Nel tuo ufficio abbiamo lasciato tutto come lo avevi lasciato tu, sperando in un tuo ritorno, confidando che, come sempre, anche questa volta avresti trovato la soluzione al problema. Eh sì caro Fulvio, venivamo tutti da te quando qualcosa non andava, quando ci serviva un consiglio o anche solo per una parola di conforto. Avevi sempre una parola per tutti, un suggerimento utile per ogni situazione. Ci mancherai Fulvio. Ci mancherà la tua persona, il tuo modo di essere, il tuo esempio. Tu per noi non eri solo "il sindaco", eri un amico, una persona con cui parlare, sempre pronta ad ascoltare e mai a giudicare. Il Comune era la tua seconda casa. Nei tanti messaggi di cordoglio arrivati in questi giorni, molti ricordano quanto tu fossi presente in municipio, quanto fossi sempre disponibile e attento verso gli altri. Lontano dai protagonismi e particolarismi, hai sempre voluto essere il sindaco di tutti, indistintamente. Non eri rancoroso, anzi, ci hai sempre spinti al confronto e mai allo scontro. Ci hai insegnato che nella vita non esiste solo il bianco e nero, che il bene è la migliore arma di cui disponiamo e che il fare vale più di tante parole. Sempre pronto ad aiutare gli altri, non dicevi mai di "no", ma trovavi sempre il tempo per esserci incondizionatamente. Non si può certo dire che avessi paura di "sporcarti" le mani; al contrario, con le tue mani in questi anni hai costruito relazioni, legami, comunità. Ebbene sì, caro Fulvio tu avevi fatto del tuo mandato una missione. Per tutti eri e rimarrai per sempre un'ottima guida, un compagno di viaggio leale e trasparente, quella persona schietta e sincera, pronta a dirti sempre, con massimo rispetto, quello che pensava. Fulvio, lo sai, sei una persona rara. Non hai avuto mai bisogno di ostentare nulla. Nella tua genuinità, estrema onestà e sensibilità hai affrontare con coraggio e consapevolezza tutte le situazioni difficili che la vita ti ha posto davanti, non da ultimo la malattia. La tua morte è sicuramente una grande perdita per tutti noi, non solo come Sindaco, ma anche e principalmente come uomo. E allora da domani proveremo a tornare ancora nel tuo ufficio, a spostare quelle cose che avevi lasciato ordinate sulla scrivania, come era tuo solito fare, ma con una consapevolezza nuova, che da lassù a guidarci si sarai ancora e comunque tu.
La Tua comunità


Realizzazione siti web www.sitoper.it